Continua il tour della mostra "physis - la natura dell’anima" dopo il successo di pubblico e critica ottenuto a Trieste, sede della prima tappa. L’artista sceglie Pesaro, capitale della Cultura 2024, per continuare la tournè.

Margherita Burcini, in arte megx, nasce a Fano nel 1984. Studia Illustrazione e Cinema d’Animazione e si laurea in Scenografia all’Accademia di Belle Arti in Urbino.

Lavora come scenografa e designer fino al 2020 per poi dedicarsi all’Arte.

Nel 2021 realizza la sua prima opera, “Aria Pesante”, che espone in anteprima al Festival Fano Jazz 2021 ottenendo un successo inaspettato. Subito dopo si aggiudica il Premio Speciale al Festival Internazionale d’Arte Contemporanea DeSidera 2021, vince un riconoscimento di merito artistico dal Luxembourg Art Prize 2021 ed espone a Venezia alla galleria 1758 Venice Art Studio. A marzo 2022 presenta la sua prima mostra personale a Trieste dal titolo “phisys - la natura dell’anima” a cura di Enea Chersicola, progetto che ora prosegue nelle Marche.

La mostra, curata dalla stessa artista, sarà inaugurata martedì 5 luglio ore 19,00, presso la Piccola Galleria Comunale di Pesaro. Le opere in esposizione, tra la scultura, l’installazione e la scenografia, indagano l’anima umana attraverso l'archetipo del palloncino che diviene protagonista di un viaggio visionario durante il quale si modifica, si appesantisce e si sporca fino a diventare un relitto di ferro arrugginito logorato dai dogmi e dalle regole della civiltà. La sua poetica tende, attraverso un surreale iperrealismo, a mostrare le contraddizioni della nostra cultura e società. Questo gioco degli opposti  lascia intravedere quella sfumatura che c’è fra la realtà espressa e il sottile inesprimibile.

 

Per chi volesse continuare a seguire le opere di megx potrà trovarle dal 21 al 31 luglio nei giardini della Rocca Malatestiana a Fano. Quest’anno per l’edizione 2022 del Fano Jazz by the Sea e in occasione dei 30 anni del Festival, l’artista presenta “Arbor” un nuovo ciclo di opere dedicato alla natura. megx userà materiali naturali come la terra e i pigmenti in polvere per decorare gli alberi del parco del Jazz Village. L’intervento ha un nome coniato dall’artista stessa: Tree Art, una tecnica che vuole unire la potenza della scultura e l’impermanenza della street art per generare nuove visioni in connessione con gli alberi.

progetti precedenti

TEMPORARY ART SHOP

Domenica 24/04/2022 dalle ore 15,30 vieni alla Cantina TERRACRUDA

Potrai vedere le opere dal vivo ed averle con lo sconto del 50%.

Inoltre potrai acquistare anche l’esclusivo merchandising autoprodotto in edizione limitata.

Domenica 24/04 in cantina potrai prenotare una degustazione di vini.

Assaggerai le DOC Bianchello Del Metauro, Sangiovese dei Colli Pesaresi, Pergola Aleatico Rosso e il vitigno riscoperto Incrocio Bruni 54 abbinati a dei prodotti tipici locali a tema pasquale.

Info e prenotazioni:

tel. 0721 777412

info@terracruda.it

www.terracruda.it

 

PHYSIS la natura dell’anima  Physis è un ciclo di sculture ed installazioni che indagano l’anima umana attraverso l'archetipo del palloncino che diviene protagonista di un viaggio visionario, durante il quale si modifica, si appesantisce e si sporca fino a diventare un relitto di ferro arrugginito logorato dai dogmi e dalle regole della civiltà. Physis tradotto dal greco è Natura. Per definizione indica la totalità delle cose  che esistono, che nascono , vivono e muoiono, che seguono un percorso, un ciclo al quale sono predestinate. Ma qual’è il destino dell’anima umana? Qual’è la sua natura, il suo scopo finale?  Le opere si susseguono mostrando gli ostacoli che impediscono ad alcuni palloncini di volare e di seguire la loro natura, mentre altri riescono a proseguire il proprio percorso. Physis  è un viaggio surreale dentro la natura dell’anima.

physis

la natura dell’anima

 

Physis è un ciclo di sculture ed installazioni che indagano l’anima umana attraverso l'archetipo del palloncino che diviene protagonista di un viaggio visionario, durante il quale si modifica, si appesantisce e si sporca fino a diventare un relitto di ferro arrugginito logorato dai dogmi e dalle regole della civiltà.

Physis tradotto dal greco è Natura. Per definizione indica la totalità delle cose  che esistono, che nascono , vivono e muoiono, che seguono un percorso, un ciclo al quale sono predestinate.

Ma qual’è il destino dell’anima umana? Qual’è la sua natura, il suo scopo finale? 

Le opere si susseguono mostrando gli ostacoli che impediscono ad alcuni palloncini di volare e di seguire la loro natura, mentre altri riescono a proseguire il proprio percorso.

Physis  è un viaggio surreale dentro la natura dell’anima.